Potenza, libertà e sicurezza. Sono le sensazioni che si provano non appena ci si trova al volante del Nuovo Ford Ranger Raptor, l’ultimo arrivato (è disponibile dalla metà del 2019) in casa Ford nella famiglia dei pick-up, ideale per chi ama soprattutto l’avventura a ogni latitudine. 

Un truck estremo per replicare in Europa il successo avuto dal fratello maggiore del Ranger Raptor ovvero l’F-150. Una vera e propria istituzione dell’automotive statunitense nel quale, oltre a essere giunto alla tredicesima generazione (la prima è del 1948), è stato per ventiquattro anni il mezzo automobilistico più venduto e per trentaquattro il pick-up più commercializzato.

Seppur si richiami allo stretto parente a stelle strisce, il Nuovo Ford Ranger Raptor è ben altro e definirlo un’evoluzione del Ranger tradizionale sarebbe riduttivo nei suoi confronti. Perché siamo in presenza di un drago delle quattro ruote con il quale nessuna meta sarà più impossibile da raggiungere. 

A caratterizzarlo, innanzitutto, la potenza. Che ha il cuore della sua azione nel motore, un diesel EcoBlue biturbo da 2.0 litri, 213 CV e 500 Nm di coppia, capace di rispettare le norme sulle emissioni Euro 6.2 e, al tempo stesso, di erogare prestazioni mai viste per un mezzo della sua fattezza. Merito anche di un cambio automatico al volante rivoluzionario, a dieci rapporti, che permette di fruire costantemente di un’accelerazione ottimale e di risparmiare carburante a seconda della superficie percorsa, grazie alla scelta 4x2 o 4x4. La prestanza del propulsore è direttamente proporzionale alla robustezza del telaio, in acciaio HSLA e rinforzato nei punti nevralgici, alla forza del gancio di traino posteriore, che permette di rimorchiare carichi fino a 2500 kg, e alle impressionanti dimensioni degli pneumatici, marca BF Goodrich 285/70 R17 dal diametro di 838 mm e dalla larghezza di 285 mm.

Pressoché in grado di adattarsi a ogni tipo di superficie, questo particolare tipo di gomme aiuta a introdurre un’altra peculiarità del Nuovo Ford Ranger Raptor: il senso di libertà che si prova quando siamo alla sua guida. Con lui sarà possibile affrontare ogni off road senza alcun timore e con la garanzia di avere sempre il pieno controllo della situazione. Se l’asfalto rappresenta poco più di un aperitivo, nel quale si può degustare la silenziosità del motore e la comodità degli interni sportivi e in pelle, è quando ci allontaniamo dal manto stradale che possiamo assaporare a pieno tutto il suo potenziale e capire perché sia valsa la pena acquistarlo. Grazie al “Terrain Management System”, un sistema elettronico di gestione del terreno, si possono impostare i parametri dell’accelerazione, del controllo della trazione, della sensibilità dello sterzo o del comportamento del cambio marcia, in base alla tipologia di superficie che stiamo percorrendo. Si può scegliere tra sei opzioni: Normal (cioè il classico on road), Sport, Erba/Ghiaia/Neve, Fango/Sabbia, Rock e Baja, cioè gli sterrati battuti o le spiagge sulle quali è possibile replicare le prestazioni del “Baja 1000”, un rally che dal 1967 si disputa ogni anno nella Bassa California Messicana e nel quale i truck sono la categoria regina. Ad assicurare così tanta intraprendenza, concorrono anche le dimensioni record del Nuovo Ford Ranger Raptor – 5,39 metri di lunghezza; 2,18 metri di larghezza; altezza da terra pari a 281 mm – la sua profondità di guado (850 mm) e un sistema di sospensioni e ammortizzatori, il celebre Fox Pro Racing, in grado di assecondare ogni tipo di sbalzo e di sollecitazione. In definitiva, si potrà andare ovunque senza temere cali di performance o danni al mezzo.

Infine, a rendere ancora di più appetibile questo gigante della meccanica, la grande attenzione rivolta da Ford alla sicurezza. A un impianto frenante maggiorato rispetto a quello del Ranger tradizionale con dischi da 332 mm e pistoni dal diametro di 51 mm, si abbinano due dispositivi elettronici interessanti soprattutto quando siamo off road: il controllo della partenza in salita, Hill Start Assist, che evita l’indietreggiamento del mezzo durante una partenza ed è un ottimo ausilio quando si transita su superfici sdrucciolevoli; e il suo corrispettivo nella fase di discesa, l’Hill Descent Control, che regola la velocità del pick-up quando ci troviamo ad affrontare zone impervie come una collina innevata o un pendio roccioso mentre stiamo facendo ritorno verso la pianura. Frangenti nei quali occorre anche molta stabilità, qui garantita da un esclusivo sensore Ford per il rilevamento del rollio che, di fatto, mantiene le ruote incollate al suolo ed evita il ribaltamento del veicolo. La trazione intelligente, che assicura i migliori livelli possibili di aderenza, e il differenziale elettronico, che distribuisce egual velocità a entrambe le ruote posteriori, sono particolari altrettanto importanti per godere a pieno di una creatura generatrice di adrenalina senza il timore di mettere in pericolo la nostra incolumità.

Anche se sportivo e iron, il Nuovo Ford Ranger Raptor – disponibile in cinque colorazioni differenti: Frozen White, Colorado Red, Conquer Grey, Shadow Black e Ford Performance Blu – non rinuncia al comfort. Tutt’altro. Al suo interno si segnalano, tra le molteplici opzioni, il display touchscreen da 8 pollici, il sistema d’infotainment Ford SYNC 3 che permette di connettersi sia ad Apple CarPlay che ad Android Auto, il Ford Pass Connect e l’app FordPass grazie al quale è possibile interagire a distanza con il veicolo attraverso lo smartphone.

In definitiva, comodità e tecnologia ai massimi livelli. Come le dimensioni, le prestazioni e le possibilità di questo mezzo, che meglio sintetizza il motto europeo di Ford: “Go Further”. Andare oltre.